Apro il tuo sepolcro

Apro il tuo sepolcro

Dalle lodi di oggi (domenica della III settimana): «Dice il Signore Dio: Ecco io apro i vostri sepolcri, vi risuscito dalle vostre tombe, o popolo mio, e vi riconduco nel paese d’Israele. Riconoscerete che io sono il Signore, quando aprirò le vostre tombe e vi risusciterò dai vostri sepolcri, o popolo mio» (Ezechiele 37). Io apro il tuo sepolcro. Sì, lo apro. Apro e scopro tutto ciò che attende redenzione in quella tomba. L’odore della tua umanità. Gli stracci di un amore non sempre compiuto. Le tue ossa secche e dure. La polvere della fatica quotidiana. Non ho paura del tuo sepolcro. Sono disposto ad affrontare questo luogo che allontana tutti gli altri (perché chi vuole sentire quella puzza?). E io non apro soltanto, ma entro. Sì, entro accanto a...

Vivere il Mistero Pasquale nella preghiera

Vivere il Mistero Pasquale nella preghiera

«Se il chicco di grano, caduto in terra, non muore, rimane solo; se invece muore, produce molto frutto» (Gv. 12,24). Nel nostro cammino spirituale dopo esserci riproposti fermamente di approfondire il nostro rapporto con Gesù ed esserci incontrati con Lui quotidianamente attraverso la sua Parola nella Scrittura, possiamo scoprire che la nostra esperienza di preghiera corre parallela a diversi momenti della vita di Gesù, particolarmente a quelli del Mistero Pasquale. Attraverso la nostra preghiera, il Signore ci permette di entrare nella sua passione, sepoltura e risurrezione così come nei suoi tre anni di ministero pubblico. È possibile che all’inizio del nostro cammino con il Signore, appena dopo essere stati chiamati da Lui ad una sequela più profonda, anche...