Appartenenza e Partecipazione. Giovani Aperti all’Incontro.

Appartenenza e Partecipazione. Giovani Aperti all’Incontro.

I due Discepoli di Giovanni Battista e gli Studenti del Texas Coinvolti nei processi di cambiamento e attivi nel fare il bene. Questo desiderano i giovani, più che essere recipienti passivi della formazione che diamo loro. Ricordo che quando Padre Salvatore, fondatore delle Apostole della Vita Interiore, mi insegnò come fare la meditazione quotidiana, mi chiese: ‹‹Hai qualche amica che sarebbe contenta di pregare così? Fatelo insieme, e anche lei imparerà››. Avevo sui vent’anni, e la fiducia di un sacerdote adulto mi incoraggiò, responsabilizzò ed entusiasmò al punto che raccolsi un gruppetto di amici cui condividere il tesoro ricevuto. Avere un compito, anche piccolo, parte di un solido progetto comune, rappresenta per un cuore giovane un’ occasione in cui...

«Maestro, dove abiti?»

«Maestro, dove abiti?»

All’inizio del ministero pubblico di Gesù troviamo la domanda «Maestro, dove abiti?» pronunciato sulle labbra di due uomini desiderosi di avvicinarsi a colui che gli era stato indicato come “L’agnello di Dio” (Gv 1, 35-39). Il loro desiderio, nascosto nella domanda, li ha spinti a seguire il Signore ovunque vada.  Un eco di questa esperienza è stato vissuto anche dopo nell’ incontro di quei discepoli con il Risorto, mentre si stavano recando a Emmaus, i loro cuori ardevano perciò li chiesero di «stare con loro» (Lc 24, 13-35). Chi ha preso l’iniziativa in questi episodi? Non erano i discepoli, ma piuttosto è stato Gesù. Guardiamo il modo in cui Gesù suscita i desideri più profondi dei suoi discepoli e vediamo come vuole soddisfarli. Giovanni Battista entra in...