Amicizia

Amicizia

Ero appena entrata in comunità ed ero colma di entusiasmo e di gioia mentre navigavo la vita quotidiana, divisa tra preghiera, tempo comunitario, turni, studio e apostolato. La chiamata di Gesù aveva toccato e trasformato il mio cuore, facendolo ardere del desiderio di donargli me stessa e di portarlo a molti altri. Non stavo davvero cercando altro perché mi sembrava di avere già tutto, ma il nostro è il Dio dell’abbondanza. Una domenica pomeriggio, visto che c’era un po’ di tempo libero, una delle altre ragazze in formazione ed io decidemmo di andare a fare una passeggiata e di giocare in uno dei parchi a Roma. Non ci conoscevamo molto, ma ci ritrovammo a chiacchierare, condividere e gioire del tempo insieme come se ci conoscessimo da sempre. Fu un dono...

La libertà del cuore

La libertà del cuore

Hai mai provato a prendere con la mano della sabbia e a chiudere il pugno? Più cerchi di tenerla stretta, più la sabbia esce fuori e si perde. Quest’esempio potrebbe esserci di aiuto per capire meglio il tema degli attaccamenti. Identificare a cosa sia attaccato il nostro cuore è importante per qualsiasi tipo di discernimento, perché solo così possiamo raggiungere quella libertà interiore che ci permette di dire di «sì» alla volontà di Dio, come ha fatto Maria. Quando si sente parlare di attaccamenti, viene quasi spontaneo pensarne di non averne. Purtroppo non è così come ci piacerebbe pensare. Nella storia del peccato originale, vediamo Adamo e Eva che, nel Paradiso terrestre, cercano di afferrare ciò che appare bello e buono. Provare piacere per qualcosa, anche...

Meditazioni quotidiane – 2018

Puoi ascoltare qui le meditazioni audio di Tiziana, con il commento al Vangelo del giorno. Un modo per riflettere e pregare durante la giornata, sulla Parola che il Signore ci offre  come conforto e luce  sul nostro cammino. Qui potrete trovare l’archivio 2017, l’archivio 2016, e qui l’archivio 2015 Tiziana – 2018 01 02 – Gv 1,35-42 Tiziana – 2018 01 04 – 1Gv 3,7-10 Tiziana – 2018 01 05 – 1Gv 3,11-21 Tiziana – 2018 01 08 – Mc 1,14-20 Tiziana – 2018 01 09 – Mc 1,21-28 Tiziana – 2018 01 10 – Mc 1,29-39 Tiziana – 2018 01 11 – Mc 1,40-45 Tiziana – 2018 01 12 – Mc 2,1-12 Tiziana – 2018 01 13 – Mc 2,13-17 Tiziana – 2018 01...

Meditazioni quotidiane – 2017

Puoi ascoltare qui le meditazioni audio di Tiziana, con il commento al Vangelo del giorno. Un modo per riflettere e pregare durante la giornata, sulla Parola che il Signore ci offre  come conforto e luce  sul nostro cammino. Qui potrete trovare l’archivio 2018, l’archivio 2016, e qui l’archivio 2015 Tiziana – 2017 01 02 – uniti al Figlio – 1 Gv 2,22-28 Tiziana – 2017 01 03 – Agnello di Dio – Gv 1, 29 Tiziana – 2017 01 04 – dove dimori – Gv 1,35-42 Tiziana – 2017 01 05 – abbiamo fiducia in Dio – 1 Gv 3,11-21 Tiziana – 2017 01 07 – confrontarsi con la guida spirituale – 1Gv 3,22-24 Tiziana – 2017 01 09 – mettere al centro Dio – Mc 1,14-20...

«Quanti pani avete?»

«Quanti pani avete?»

«Quanti pani avete?». «Non abbastanza». «… Ma come fate a saperlo? Vi ho chiesto: quanti?» «Pochi, eccessivamente pochi». «Sì, ho capito, ma quanti?». «Sette». «Ecco, proprio sette me ne servono. Non per sfamare tutti, è chiaro, ma sette sono proprio quelli che mi servono. Perché io non sto per fare ciò che voi pensate, non si tratta di distribuire. Io sto per fare quello che voi non immaginate, e che non potete immaginare, perché non avete mai visto nulla di simile. I vostri sette pani mi servono per compiere un miracolo. Me li date?». E tu… Quante doti hai? Quante energie ti restano stasera? Quanto dolore hai accumulato? Quanta giovinezza ti rimane ancora? Quanta confusione hai in testa? Quanto tempo hai oggi? … Me lo dai? È quel che hai che...

«Vuoi guarire?»

«Vuoi guarire?»

Giovanni 5,1-9 Dopo questi fatti, ricorreva una festa dei Giudei e Gesù salì a Gerusalemme. A Gerusalemme, presso la porta delle Pecore, vi è una piscina, chiamata in ebraico Betzatà, con cinque portici,sotto i quali giaceva un grande numero di infermi, ciechi, zoppi e paralitici. Si trovava lì un uomo che da trentotto anni era malato. Gesù, vedendolo giacere e sapendo che da molto tempo era così, gli disse: «Vuoi guarire?». Gli rispose il malato: «Signore, non ho nessuno che mi immerga nella piscina quando l’acqua si agita. Mentre infatti sto per andarvi, un altro scende prima di me». Gesù gli disse: «Àlzati, prendi la tua barella e cammina». E all’istante quell’uomo guarì: prese la sua barella e cominciò a camminare.   Cerchiamo di...