«Simone, mi ami tu?»

«Simone, mi ami tu?»

Giovanni 21,15-19 Quand’ebbero mangiato, Gesù disse a Simon Pietro: «Simone di Giovanni, mi vuoi bene tu più di costoro?». Gli rispose: «Certo, Signore, tu lo sai che ti voglio bene». Gli disse: «Pasci i miei agnelli». Gli disse di nuovo: «Simone di Giovanni, mi vuoi bene?». Gli rispose: «Certo, Signore, tu lo sai che ti voglio bene». Gli disse: «Pasci le mie pecorelle». Gli disse per la terza volta: «Simone di Giovanni, mi vuoi bene?». Pietro rimase addolorato che per la terza volta gli dicesse: Mi vuoi bene? e gli disse: «Signore, tu sai tutto; tu sai che ti voglio bene». Gli rispose Gesù: «Pasci le mie pecorelle. In verità, in verità ti dico: quando eri più giovane ti cingevi la veste da solo, e andavi dove volevi; ma quando sarai vecchio tenderai le tue...

«Quanti pani avete?»

«Quanti pani avete?»

«Quanti pani avete?». «Non abbastanza». «… Ma come fate a saperlo? Vi ho chiesto: quanti?» «Pochi, eccessivamente pochi». «Sì, ho capito, ma quanti?». «Sette». «Ecco, proprio sette me ne servono. Non per sfamare tutti, è chiaro, ma sette sono proprio quelli che mi servono. Perché io non sto per fare ciò che voi pensate, non si tratta di distribuire. Io sto per fare quello che voi non immaginate, e che non potete immaginare, perché non avete mai visto nulla di simile. I vostri sette pani mi servono per compiere un miracolo. Me li date?». E tu… Quante doti hai? Quante energie ti restano stasera? Quanto dolore hai accumulato? Quanta giovinezza ti rimane ancora? Quanta confusione hai in testa? Quanto tempo hai oggi? … Me lo dai? È quel che hai che...

«Donna, perché piangi?»

«Donna, perché piangi?»

Giovanni 20,11-1 Maria, invece, se ne stava fuori vicino al sepolcro a piangere. Mentre piangeva, si chinò a guardare dentro il sepolcro, ed ecco, vide due angeli, vestiti di bianco, seduti uno a capo e l’altro ai piedi, lì dov’era stato il corpo di Gesù. Ed essi le dissero: «Donna, perché piangi?» Ella rispose loro: «Perché hanno tolto il mio Signore e non so dove l’abbiano deposto». Detto questo, si voltò indietro e vide Gesù in piedi; ma non sapeva che fosse Gesù. Gesù le disse: «Donna, perché piangi? Chi cerchi?» Ella, pensando che fosse l’ortolano, gli disse: «Signore, se tu l’hai portato via, dimmi dove l’hai deposto, e io lo prenderò». Gesù le disse: «Maria!» Ella, voltatasi, gli disse in ebraico: «Rabbunì!» che vuol...

«Vuoi guarire?»

«Vuoi guarire?»

Giovanni 5,1-9 Dopo questi fatti, ricorreva una festa dei Giudei e Gesù salì a Gerusalemme. A Gerusalemme, presso la porta delle Pecore, vi è una piscina, chiamata in ebraico Betzatà, con cinque portici,sotto i quali giaceva un grande numero di infermi, ciechi, zoppi e paralitici. Si trovava lì un uomo che da trentotto anni era malato. Gesù, vedendolo giacere e sapendo che da molto tempo era così, gli disse: «Vuoi guarire?». Gli rispose il malato: «Signore, non ho nessuno che mi immerga nella piscina quando l’acqua si agita. Mentre infatti sto per andarvi, un altro scende prima di me». Gesù gli disse: «Àlzati, prendi la tua barella e cammina». E all’istante quell’uomo guarì: prese la sua barella e cominciò a camminare.   Cerchiamo di...

«Adamo, dove sei?»

«Adamo, dove sei?»

Ogni mattina di questo ultimo anno trascorso ho inviato una breve riflessione audio ai miei contatti di WhatsApp, accompagnandola con alcuni suggerimenti pratici su come applicare il Vangelo alla vita di tutti i giorni. Questo nuovo strumento di evangelizzazione mi ha aiutata a pregare meglio e in modo più approfondito le Sacre Scritture. Un giorno, mentre preparavo una di queste meditazioni, sono rimasta colpita dal fatto che la prima domanda che gli Apostoli rivolgono a Gesù, «Maestro, dove abiti?», è molto simile alla prima domanda che Dio fece all’uomo nel Libro della Genesi: «Adamo, dove sei?». Mi ha colpito ancora di più perché Dio ha interrogato Adamo subito dopo che egli aveva peccato e si era nascosto da Lui per paura. Riflettendo sul primo...

I desideri del cieco

I desideri del cieco

Mentre si avvicinava a Gerico, un cieco era seduto lungo la strada a mendicare. Sentendo passare la gente, domandò che cosa accadesse. Gli annunciarono: «Passa Gesù, il Nazareno!». Allora gridò dicendo: «Gesù, figlio di Davide, abbi pietà di me!». Quelli che camminavano avanti lo rimproveravano perché tacesse; ma egli gridava ancora più forte: «Figlio di Davide, abbi pietà di me!». Gesù allora si fermò e ordinò che lo conducessero da lui. Quando fu vicino, gli domandò: «Che cosa vuoi che io faccia per te?». Egli rispose: «Signore, che io veda di nuovo!». E Gesù gli disse: «Abbi di nuovo la vista! La tua fede ti ha salvato». Subito ci vide di nuovo e cominciò a seguirlo glorificando Dio. E tutto il popolo, vedendo, diede lode a Dio.  (Luca 18,35-43) Questo brano...