La vera gioia

La vera gioia

Alzi Alzi la mano chi vuole essere felice. Pienamente, completamente felice. Vedo tante mani alzate, forse perché essere felici è un po’ il desiderio di tutti. Possiamo dire che tutti vivano questa felicità che desiderano?  Siamo noi veramente felici e circondati da persone altrettanto felici? Possiamo forse affermare che tutto quello che facciamo ha sempre come scopo il raggiungimento di questa felicità? Ricordo che quando ero adolescente la ricerca della gioia era veramente essenziale per me, era il motivo per cui sceglievo di fare o non fare qualcosa. Se non ero sicura che un’iniziativa, l’andare in un certo posto con i miei amici ci avrebbe reso felici allora non partecipavo perché mi sembrava una perdita di tempo per me. Le “vasche” avanti e indietro in...

“Missione per gli altri e gioia”

“Missione per gli altri e gioia”

9 Risorto al mattino, il primo giorno dopo il sabato, Gesù apparve prima a Maria di Màgdala, dalla quale aveva scacciato sette demòni. 10Questa andò ad annunciarlo a quanti erano stati con lui ed erano in lutto e in pianto. 11Ma essi, udito che era vivo e che era stato visto da lei, non credettero. 12Dopo questo, apparve sotto altro aspetto a due di loro, mentre erano in cammino verso la campagna. 13Anch’essi ritornarono ad annunciarlo agli altri; ma non credettero neppure a loro.14Alla fine apparve anche agli Undici, mentre erano a tavola, e li rimproverò per la loro incredulità e durezza di cuore, perché non avevano creduto a quelli che lo avevano visto risorto. 15E disse loro: «Andate in tutto il mondo e proclamate il Vangelo a ogni creatura. 16Chi...

Appartenenza e Partecipazione. Giovani Aperti all’Incontro.

Appartenenza e Partecipazione. Giovani Aperti all’Incontro.

I due Discepoli di Giovanni Battista e gli Studenti del Texas Coinvolti nei processi di cambiamento e attivi nel fare il bene. Questo desiderano i giovani, più che essere recipienti passivi della formazione che diamo loro. Ricordo che quando Padre Salvatore, fondatore delle Apostole della Vita Interiore, mi insegnò come fare la meditazione quotidiana, mi chiese: ‹‹Hai qualche amica che sarebbe contenta di pregare così? Fatelo insieme, e anche lei imparerà››. Avevo sui vent’anni, e la fiducia di un sacerdote adulto mi incoraggiò, responsabilizzò ed entusiasmò al punto che raccolsi un gruppetto di amici cui condividere il tesoro ricevuto. Avere un compito, anche piccolo, parte di un solido progetto comune, rappresenta per un cuore giovane un’ occasione in cui...

Vivere il Mistero Pasquale nella preghiera

Vivere il Mistero Pasquale nella preghiera

«Se il chicco di grano, caduto in terra, non muore, rimane solo; se invece muore, produce molto frutto» (Gv. 12,24). Nel nostro cammino spirituale dopo esserci riproposti fermamente di approfondire il nostro rapporto con Gesù ed esserci incontrati con Lui quotidianamente attraverso la sua Parola nella Scrittura, possiamo scoprire che la nostra esperienza di preghiera corre parallela a diversi momenti della vita di Gesù, particolarmente a quelli del Mistero Pasquale. Attraverso la nostra preghiera, il Signore ci permette di entrare nella sua passione, sepoltura e risurrezione così come nei suoi tre anni di ministero pubblico. È possibile che all’inizio del nostro cammino con il Signore, appena dopo essere stati chiamati da Lui ad una sequela più profonda, anche...

Il Dio delle sorprese

Il Dio delle sorprese

«Giannella! Giannella!! Giannella!!!». Sento il mio nome all’italiana rimbombare lungo tutto il corridoio dei locali parrocchiali e salire sino all’ufficio nel quale mi trovavo. Ero in una parrocchia della Puglia dove stavamo facendo una missione parrocchiale e avevo appena concluso il terzo colloquio del pomeriggio, dopo essere stata tutta la mattina nelle classi del liceo. Nel sentir chiamare il mio nome con la pronuncia inconfondibile del parroco, don Franco, non avevo tanta voglia di scendere e verificare per quale motivo mi cercava. Pensavo che sicuramente volesse un aiuto con il computer, mentre io invece non vedevo l’ora di rifugiarmi in chiesa, magari nascosta sul balcone dove c’è l’organo, per poter stare un po’ con Gesù senza essere disturbata dalla...

L’Amore è Paziente

L’Amore è Paziente

“I beni più preziosi non devono essere cercati ma attesi”.   — Simone Weil  Nel famoso inno alla carità in I Corinzi capitolo 13, ci sono tante parole con cui S. Paolo specifica l’amore, ma fra tutte le possibili descrizioni che poteva scegliere, la prima in assoluta che elenca è la pazienza. La carità è paziente. Quando pensiamo alla pazienza, di solito consideriamo l’aspetto di sopportare una situazione che ci pesa o dà fastidio. Devo avere pazienza con i miei figli che urlano nell’altra stanza, devo avere pazienza nel traffico che non finisce più, o nella fila lunghissima al supermercato. In questo senso, la pazienza, che viene anche dalla parola in latino patire, richiede una disponibilità a soffrire e ad accettare il dolore serenamente. Ma c’è anche un altra...