S. Elisabetta della Trinità: Apostola dell’Amicizia

S. Elisabetta della Trinità: Apostola dell’Amicizia

Nel luglio del 2016, facendo colazione intorno alla tavola in cucina, raccontavo ad una consorella due aspetti del mio carattere che non sembrava si sarebbero mai potuti chiamare doni di Dio, ma che sembravano invece solo fonte di costante fatica (e anche di tentazione o peccato): la sensibilità e la testardaggine. Senza batter ciglio, la consorella si è girata verso di me e ha mi detto: «Tu, Briana, devi leggere la vita di Elisabetta della Trinità. Credo che fra voi due potrebbe nascere una grande amicizia». Incuriosita, un’altra consorella mi ha portato un suo libro da casa e ho iniziato subito a leggere. Elisabetta Catez nasce in una baracca nel campo militare d’Avor (Bourges, Francia) il 18 luglio 1880, figlia del capitano Joseph Catez e di Marie Rolland; la...

S.Maria Maddalena: Apostola degli Apostoli

S.Maria Maddalena: Apostola degli Apostoli

Nel contesto del Giubileo della Misericordia nell’anno 2016, per espresso desiderio di Papa Francesco, la memoria di Santa Maria Maddalena è stata elevata al grado di festa. La grandezza di questa santa, che già da San Tommaso d’Aquino è stata riconosciuta come Apostola apostolorum, ossia, “Apostola degli apostoli”, ora viene celebrata liturgicamente il 22 luglio a pari dignità degli apostoli. Alla Maddalena viene attribuito questo altissimo titolo di “Apostola” a motivo del privilegio unico e specialissimo che ha ricevuto di  essere la prima a vedere Cristo Risorto. La Chiesa vuole dare particolare attenzione a questa donna, che mostrò un grande amore a Cristo e fu da Cristo tanto amata, come affermano San Rabano Mauro («dilectrix Christi et a Christo...

Amati e chiamati

Amati e chiamati

Di quella sera mi ricordo che non avevo tanta voglia di essere presente all’incontro che stava per iniziare nella biblioteca del centro cattolico dove con altre due consorelle avevamo cominciato quell’anno a svolgere il nostro ministero. Ero stanca e avrei voluto essere già a casa; senza sapere perchè, mi sedetti accanto ad una studentessa che avevo visto in giro ma con cui non avevo mai parlato. Nonostante la mia riluttanza ad iniziare una conversazione, sentii nel cuore che volevo amare quella giovane e cominciai a chiacchierare con lei; con mia sorpresa, anche se i minuti a disposizione fossero davvero pochi, si creò subito una sintonia con Jennifer e ci scambiammo i contatti. Quella sera stessa Jennifer mi mandò un e-mail per chiedermi se poteva incontrarsi...