Letteratura e vita

Letteratura e vita

Lodate il Signore perché è buono: perché eterna è la sua misericordia. Lodate il Dio degli dèi: perché eterna è la sua misericordia. Lodate il Signore dei signori: perché eterna è la sua misericordia. Egli solo ha compiuto meraviglie: perché eterna è la sua misericordia. Ha creato i cieli con sapienza: perché eterna è la sua misericordia. Ha stabilito la terra sulle acque: perché eterna è la sua misericordia. Ha fatto i grandi luminari: perché eterna è la sua misericordia. Il sole per regolare il giorno: perché eterna è la sua misericordia; la luna e le stelle per regolare la notte: perché eterna è la sua misericordia. Percosse l’Egitto nei suoi primogeniti: perché eterna è la sua misericordia. Da loro liberò Israele: perché eterna è la sua misericordia;...

Circondati dalla misericordia come dall’aria

Circondati dalla misericordia come dall’aria

Si dice che il segno inequivocabile che un’omelia o un documento del Magistero stiano per terminare è la menzione di Maria. Dopo una predica troppo lunga il nome di Maria giunge come chiara speranza di liberazione. Perché Maria arriva sempre in coda, a chiudere, a riassumere, e credo che lei sia ben felice di questo. Procedendo per ultima, dopo le grandi verità su Dio, Maria rimane sempre la più vicina a noi. Quando il Figlio ha già tagliato il traguardo, Maria è ancora sulla pista, per aspettare il più lento e magari dargli una spinta, con la sua discrezione. La Bolla del Giubileo non fa eccezione. Quando Misericordiae Vultus, che è Gesù stesso, volto della misericordia del Padre, sfuma verso la conclusione (al numero 24), ci viene offerto un altro volto, una...

Più Forte della Morte

Più Forte della Morte

Mettimi come sigillo sul tuo cuore, come sigillo sul tuo braccio; perché forte come la morte è l’amore, tenace come gli inferi è la passione: le sue vampe son vampe di fuoco, una fiamma del Signore! (Cantico dei Cantici 8,6) Solo l’amore è più forte della morte Il mio amore ti fa libero Solo l’amore è più forte della morte Sono risorto e sono sempre con te. Solo il dono ti farà guarire le piaghe rimaste nelle mie mani per te Io do la vita per te, amico se tu sei salvo, la mia gioia è piena. (Rit). Il mio sigillo sta sul tuo cuore lo Spirito che ti fa gridare “Padre” La mia passione brucia come un fuoco e nessun’acqua spegnerà questa fiamma. (Rit). La tua sconfitta io l’ho rovesciata La delusione l’ho illuminata Se...

il giardiniere

il giardiniere

«Guardate l’agricoltore: egli aspetta pazientemente il prezioso frutto della terra finché abbia ricevuto le piogge d’autunno e le piogge di primavera. Siate pazienti anche voi.» (Gc 5,7)     «ti amo.» partono due frecce, dritte nella carne promessa di vita e minaccia di morte.   ricevo i raggi del sole ma non li rispecchio perché io sono bella, ma bruna; assorbo quest’energia, mi brucia dentro incendia la foresta interiore e crea tronchi morti e nuovi spazi.   il giardiniere non si turba ma mette mano a quel suolo ancora caldo misto di ceneri, terra, calore, carne, passione, fertilità. con quella mano di infinita tenerezza tocca, afferra, scava, accarezza la sua terra trova casa.   lui attende, paziente come ogni uomo che lavora la terra...

L’universo, il lunedì e tre poesie

L’universo, il lunedì e tre poesie

E così mi ritrovo un mondo nuovo di zecca. Sarà che oggi è lunedì, e le cose devono essere risorte ieri anche loro, perché hanno quell’odore dei vestiti  appena comprati, e il colore fresco di una staccionata appena dipinta, quasi surreale. Il lunedì è un regalo. Promessa di una settimana tutta nuova. Ma oggi non mi perdo in quella teologia del lunedì che l’altra settimana mi ha quasi fatto ritornare a casa prima di arrivare in piscina. Intendo dire che mi ero alzata presto una mattina, per adempiere a quel dovere verso il proprio corpo che si chiama sport, almeno a cadenza mensile voglio dire, e senza pensare troppo avevo afferrato il borsone e mi ero gettata in strada. Per essere aggredita da quell’odore di nuovo, da quel colore brillante che avevano tutte le...