Un Amore che non lascia indifferenti

Un Amore che non lascia indifferenti

Giuseppe mi fissa con gli occhi perplessi, lo sguardo un po’ triste. «Mio nonno è morto il mese scorso, e adesso vedo mia mamma sempre depressa. Come si fa a credere in Dio quando c’è questa sofferenza?». Non avevo intenzione di parlare di Daniela quel giorno, ma alla fine non trovavo modo migliore di testimoniare ai ragazzi di questa scuola superiore la vera gioia e il senso della vita. «Sapete che una delle persone più felici e realizzate che io abbia mai conosciuto è stata una ragazza malata di cancro?». Mentre descrivevo il sorriso, la gioia, e la bellezza di questa mia amica e compagna di classe, che è morta a soli 34 anni, vedevo che alcuni ragazzi nell’aula avevano gli occhi lucidi. «Non ho per voi delle risposte facili. Ma io so che si può essere...